Salta al contenuto principale

Un master che forma esperti in ambito bancario-finanziario-assicurativo

Formare figure professionali esperte della normativa e dei profili applicativi in ambito bancario, finanziario e assicurativo è l’obiettivo del Master executive in “Banking, Financial and Insurance Law” promosso dall’Università del Salento.

Intervista al Direttore del Master, il professor Fernando Greco.

Professore, cosa si intende per Master executive in “Banking, Financial and Insurance Law”?

Il nostro Master executive di II livello in “Banking, Financial and Insurance Law” è una progettualità accademica, che ruota attorno a due concetti: sistematicità e unicità. È una proposta accademica fortemente voluta dal Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università del Salento, nell’ottica di perseguire un riposizionamento dell’offerta formativa post-laurea dell’Ateneo, in un settore ordinamentale particolarmente articolato, quale quello bancario-finanziario-assicurativo. Non si è trattato di una scelta episodica e isolata, ma di una decisione che si è posta, senza soluzione di continuità, con la pregressa attività del Dipartimento e dell’Ateneo; basti menzionare, a titolo esemplificativo: l’insegnamento di Diritto del Risparmio, tra le materie complementari del corso di laurea magistrale; l’Unità di Ricerca in “Business Law and Economics”, che propone ricerca e approfondimento in tutte le materie che intercettano interessi giuridici e quelli economici, all’insegna della trasversalità.

È proprio la trasversalità che rappresenta il perfetto collegamento con il secondo tratto caratterizzante, ovverosia l’unicità della nostra proposta formativa. Il Master BFIL si contraddistingue per essere una sorta di unicum nel panorama accademico, per struttura, finalità e contenuti. La finalità ricercata è quella di offrire un approfondimento trasversale, ma unitario delle tre materie d’elezione (diritto bancario, diritto finanziario e diritto assicurativo), poste in un rapporto di assoluta equiordinazione, per il tramite dell’esame congiunto delle principali questioni, problematiche, criticità che interessano i tre settori, individuandone i punti comuni e, al contempo, valorizzandone, le peculiarità.

Come si sviluppa il percorso didattico del Master?

Il nostro ambizioso obiettivo (già realizzato nella prima edizione, che terminerà a novembre) si traduce in una struttura didattica particolarmente articolata, suddivisa in sette moduli di insegnamento, capace di spaziare dalle concettualità e dagli istituti fondativi, alla contrattualistica; dalla governance alla vigilanza (strutturale e prudenziale); dal contenzioso alle nuove frontiere della digitalizzazione e dell’informatizzazione. Più nello specifico, il piano didattico si articola in:

-    Attività bancaria, finanziaria e assicurativa;
-    Governance;
-    Il sistema di vigilanza;
-    Prodotti e servizi bancari, finanziari e assicurativi (a sua volta suddiviso in: I contratti bancari e finanziari; Prodotti e servizi dell’intermediazione finanziaria; I contratti e prodotti assicurativi);
-    Informazione e trasparenza;
-    Il contenzioso;
-    Tech & Law.

L’impianto evidentemente accademico è associato alla vocazione volutamente professionalizzante: la nostra proposta offre un formante solido, autorevole e completo di conoscenze teoriche, affiancate a competenze tecniche specifiche, elevate e settoriali, immediatamente spendibili nel mondo delle professioni, dell’accademia e del lavoro. Da un punto di vista operativo, ciò si traduce nel coinvolgimento diretto nell’attività didattica, per il tramite di apposite convenzioni, di professionisti, funzionari, dirigenti, di Autorità di Vigilanza, Associazioni di categoria, Enti, Istituti di credito, Compagnie assicurative, Associazioni di consumatori: unire la più autorevole dottrina alla migliore expertise, in modo da addivenire, compiutamente, alla fruizione di una prospettiva ampia, per conoscere, comprendere, acquisire e risolvere.

Mi sia consentito evidenziare come, nell’attività didattica siano direttamente coinvolte Banca d’Italia, IVASS e Consob, che, per il tramite di loro funzionari, avranno l’affidamento di alcuni moduli di insegnamento, ratione materiae. Allo stesso modo, alla seconda edizione parteciperanno anche due importanti associazioni di categoria, ANIA e ABI, oltre che Adusbef. In questo modo, viene offerta una visione ampia, complessiva e globale, capace di assommare il punto di vista accademico, professionale, normativo e regolamentare.

A chi è rivolto, quali profili forma e quali prospettive occupazionali ci sono per i diplomati al Master?

La platea di destinatari del nostro Master è sicuramente ampia ed eterogenea. La nostra proposta formativa, per come congeniata, intercetta una varietà di interessi, dal neolaureato alla ricerca di una formazione settoriale post-laurea, al dipendente/funzionario pubblico o privato, al libero professionista interessato a una specializzazione della propria attività. L’obiettivo del Master è formare esperti della normativa e dei profili applicativi in ambito bancario, finanziario e assicurativo che possano ricoprire, a tutti i livelli, funzioni di natura legale e economica presso Autorità di vigilanza o di risoluzione, Enti creditizi, Istituzioni finanziarie, società di consulenza specializzata, studi legali e commercialistici. Anche in questo frangente, la parola d’ordine è la trasversalità.

Sono previsti stage?

Il programma didattico, particolarmente articolato, prevede 1500 ore complessive, per 60 CFU, tra didattica frontale, attività seminariali e convegnistiche, project work, prove intermedie e finali, studio individuale e stage.

A tale ultimo riguardo, sarà possibile svolgere il periodo di stage (250 ore) presso gli Istituti di credito, le Compagnie assicurative, gli studi legali e professionali, gli Enti e le Associazioni che avranno sottoscritto apposita convenzione con il nostro Ateneo.

Quali sono i punti di forza della proposta formativa?

L’autorevolezza della proposta didattica parte dalla possibilità di confidare sulla supervisione di un Consiglio Scientifico estremamente autorevole, eterogeneo, di comprovata esperienza accademica e professionale.

L’attività di docenza del Master, articolata in quasi trecento ore di didattica frontale, sarà affidata ad accademici provenienti da Atenei italiani e stranieri, funzionari di Banca d’Italia, IVASS e Consob, funzionari di ANIA e ABI, dirigenti ministeriali, dirigenti apicali degli Istituti di credito e delle Compagnie assicurative partner della progettualità, professionisti di studi legali nazionali e internazionali. Peraltro, molti dei docenti impegnati in questa prima edizione hanno già manifestato la volontà di partecipare nuovamente alla nostra attività didattica e replicare, quindi, i loro interventi. L’obiettivo è porre in essere un coinvolgimento diversificato e trasversale, che possa portare alla realizzazione di una commistione tra dottrina, professione, normazione e regolamentazione.

Last, but not least, un ulteriore punto di forza può essere rinvenuto nell’opzione per una didattica integralmente erogata da remoto, tramite piattaforma di Ateneo, per ottimizzare e massimizzare la fruizione di ogni singolo contenuto, svincolando l’offerta formativa da qualsivoglia impedimento geografico, logistico, temporale.

Ciascun partecipante potrà seguire le attività e usufruire di tutto il materiale didattico direttamente dal proprio device personale, anche in modalità asincrona, per una migliore compatibilità con la propria agenda personale. Al contempo, la preferenza per il canale telematico rende estremamente accessibile il Master BFIL, favorendo, oltre alla flessibilità dell’impegno di studio e organizzativo, l’interazione tra docente e discente, con possibilità di contatto diretta e continuativa.  

 

SCHEDA MASTER
Tipologia Master: Master universitario executive di II livello
Sito web
Posti disponibili: max 50 iscritti
Durata del corso: Annuale
Periodo di svolgimento: novembre 2022 – novembre 2023
Modalità didattica: da remoto (tramite piattaforma di Ateneo), con formula weekend (venerdì pomeriggio – sabato mattina)
Lingua: italiano/inglese
Frequenza: obbligatoria (80%)
Sede del corso: online
Scadenza presentazione domande di ammissione: 30 settembre 2022 (ore 13)
Modalità di selezione: Nell’ipotesi di superamento del numero massimo di iscritti, una commissione procederà alla valutazione delle domande pervenute e alla formazione delle graduatorie, sulla base dei criteri specificamente indicati nella scheda di progetto.  
Quota di partecipazione: 3500,00 euro
Agevolazioni/borse di studio: Saranno previste borse di studio, a copertura integrale e/o parziale del costo di iscrizione. È prevista, altresì, agevolazione per i dipendenti pubblici, nell’ambito della convenzione “PA 110 e lode”. Il Master si adegua alle previsioni contenute nello “Avviso ricerca e selezione Master Universitari, per l’erogazione di contributi ai master universitari al fine di facilitare la partecipazione di dipendenti delle amministrazioni pubbliche” emesso dall’INPS e dalla SNA.

Per informazioni:
Indirizzi email: masterbfil@unisalento.it   fernando.greco@unisalento.it
Pagina ufficiale Facebook
Pagina ufficiale LinkedIn